Da intorno il 1980 Francesca Castaldi Ha cominciato ad utilizzare invece il catrame in un senso di azione, ricavandone a caldo filature tramanti superfici. E poco dopo trasportando quelle trame in una dimensione spaziale attraverso proiezioni spaziali, in diapositive, e servendosi anche in “performances”. Utilizzando dunque catrame non tanto come materia ma come mezzo per arricchire percorsi dinamici liniari superfici…..
Enrico Crispolti